Come Trovare Tempo per il Blog Aziendale

Non importa se durante una vacanza, un viaggio, in ufficio o alla stazione, ciò di cui molti blogger aziendali si lamentano è la mancanza di tempo per scrivere sul blog.

In realtà, non è il luogo il vero problema. Se avete difficoltà a esternare i vostri pensieri, non sarà certo questo a fare la differenza.

Personalmente, ho impostato il mio stile di vita in modo da necessitare di 2 o 3 ore al giorno per poter scrivere sui miei blog con frequenza (oltre a revisionare quelli dei miei clienti).

Se siete in viaggio, e volete trovare il tempo per scrivere sul blog aziendale, questi suggerimenti vi saranno di grande utilità.

1) Pianificare la propria giornata per dedicarsi alla scrittura.

Personalmente ho individuato nella mattina, il momento migliore per scrivere e dedicarmi al blogging, programmando la mia attività in 1-2 blocchi di un’ora ciascuno.

Subito dopo pranzo eseguo un ulteriore blocco di lavoro per altre 2 ore circa. Se non ho niente in programma per il “dopo blocco” di scrittura, mi prendo una breve pausa per poi dedicarmi ad altro.

Se gli impegni si accumulano, ad esempio per una consulenza online con un cliente, pianifico un altro blocco di 1-2 ore di scrittura prima di andare a letto. A volte questo significa meno ore di sonno, ma fortunatamente non capita sempre. 🙂

Se avete un orario di ufficio flessibile, vi consiglio di sfruttare la fase post risveglio, in quanto garantisce maggiore lucidità mentale.

2) Scrivere durante un viaggio di lavoro.

Anche se siete nel mezzo di un viaggio d’affari, con un minimo di organizzazione troverete un sacco di “tempo morto” da poter investire nella scrittura del vostro blog aziendale.

Esempi di tempi morti:

In attesa di un tavolo al ristorante.
In attesa di una pietanza ordinata al ristorante.
Durante il check-in all’aeroporto.
Durante una tratta in treno.
In un giorno medio dedicato a un viaggio di lavoro, probabilmente dovrete attendere almeno 60 minuti tra treni, aerei, cibo e altro. In quei lunghi minuti (a volte anche ore) tiro fuori il mio blocchetto per appunti o il mio piccolo notebook e inizio a scrivere. Nella scrittura a mano, trasferisco i miei appunti sul mio computer durante la sessione seguente.

Conclusione

Anche se prediligo i blog con pubblicazione frequente, all’inizio, vi consiglio di rispettare una scadenza e di mantenerla. Nel tempo potrete aumentarla in base ai vostri progressi. Questo vi darà il tempo di ponderare la vostra attività sul blog aziendale.

Il lavoro più impegnativo è chiaramente la stesura degli articoli. In seguito, potrete rimandare a un secondo momento il lavoro di formattazione del testo, della scelta di una foto o dell’inserimento di un video.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *