Investire in Opzioni Binarie – Errori e Rischi

Investire in opzioni binarie é allo stesso tempo una moda, un vizio, un investimento ed una fonte di guadagno, molti però non riescono a guadagnare con le opzioni binarie perché non pongono la giusta attenzione ai rischi che tali strumenti finanziari hanno.

Le opzioni binarie, come qualsiasi altro strumento di trading, sono rischiose, altrimenti non ci sarebbe alcun guadagno e non si dovrebbe neppure utilizzare il termine investimento, che include in se dei rischi. Per poter evitare di perdere soldi investendo in opzioni binarie è meglio focalizzare l’attenzione sui rischi ed evitare di commettere errori. Vediamo quindi quali sono i rischi che corri se ti comporti in modo errato, fai tesoro di questa esperienza e investi con criterio.

Vediamo quali sono i 3 rischi e gli errori più comuni che gli utenti commettono quando investono in opzioni binarie.

Non usare il conto demo: i broker di opzioni binarie mettono a disposizione dei propri clienti un conto demo gratuito, ovviamente lo fanno solo dopo il primo deposito, ma non é un problema perché molti broker hanno depositi minimi molto bassi.
Errore: non utilizzare il conto demo é un errore, perciò richiedi lo sempre e prima di investire il denaro depositato fai pratica.

Scegliere il broker a caso: la scelta del broker é molto importante perché influenza la tua attività di trading.
Errore: molti scelgono il broker senza informarsi bene sulla sua offerta, informati prima sulle caratteristiche del broker e poi scegli quello che fa al caso tuo.

Investire tutto in una operazione: investire tutto in una unica operazione significa rischiare il 100% del proprio capitale avendo a disposizione solo il 50% delle probabilità che l’investimento vada a buon fine.
Errore: molti investono tutto perché depositano poco e vogliono subito ottenere guadagni. Questo é il modo migliore per perdere i tuoi soldi. Investi solo una piccola percentuale del capitale di deposito ad ogni operazione in modo da aumentare le tue probabilità di guadagno e ridurre al minimo le perdite.

Molto interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *