Come Funziona il Trading Online

Il trading online è oramai entrato a far parte del nostro linguaggio quotidiano. Per coloro che, tuttavia, non avessero particolare dimestichezza con questo mondo, possiamo ricordare che si tratta delle operazioni di acquisto e di vendita di strumenti finanziari (ad esempio, le azioni) attraverso delle piattaforme telematiche. Con la legalizzazione del sistema di negoziazione online (con l’intervento Consob del 1999) e con l’avvento di internet, il trading online è divenuto il canale preferenziale per la gran parte dei “giocatori” di Borsa.

Ma perchè il trading online continua ad assumere rilevanza crescente, a discapito dei “vecchi” metodi di negoziazione? Vediamo in sintesi i principali vantaggi di questa modalità di compravendita:

minori costi! Comprare e vendere strumenti finanziari attraverso la rete costa meno rispetto alle stesse transazioni compiute mediante gli sportelli delle filiali bancarie. In altri termini, la mancanza di un intermediario fisico, e la gestione autonoma da parte del cliente, consente al sottoscrittore di strumenti finanziari di tagliare notevolmente le commissioni di compravendita, a volte con dimezzamenti rispetto allo standard.

maggiore libertà! Grazie al trading online è possibile effettuare operazioni di compravendita di strumenti finanziari in qualsiasi momento e attraverso qualsiasi postazione telematica. Non è più necessario, in altri termini, recarsi fisicamente presso lo sportello bancario, con conseguente risparmio (notevole!) di tempo e di fatica.

Per poter effettuare del trading online è comunque necessario entrare in possesso di alcuni prodotti. I principali sono due:

un deposito titoli: dobbiamo prima di tutto aprire un deposito nel quale far confluire gli strumenti finanziari oggetto di negoziazione. Si tratta di un’operazione preliminare, dal costo variabile a seconda dell’intermediario al quale ci rivolgiamo (su questo fronte, è bene fare un confronto tra le diverse offerte commerciali delle principali banche sulla piazza, o online) e della natura dei titoli contenuti

un servizio di internet banking abilitato alla negoziazione di strumenti finanziari tramite la rete, il cui costo oscillerà dalla completa gratuità a qualche decina di euro l’anno a seconda della piattaforma di trading online prescelta.

Molto interessante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *