Migliori Indicatori Forex – Quali Sono

Chiunque voglia iniziare a guadagnare con il forex, deve assolutamente conoscere gli strumenti principali, quelli utilizzati dai trader esperti e che possono offrire un grande aiuto anche ai trader con poco esperienza.

In questo articolo prendiamo in esame i tre migliori indicatori forex, cioè:

Bande di Bollinger
MACD
RSI
Cosa sono e come si usano

Fare Forex per un principiante può essere molto difficile, anche se questo non vuol dire che non si possano guadagnare abbastanza soldi per vivere.

Per guadagnare con il forex è necessario prevedere l’andamento di un coppia di valuta e fare speculazione su tale movimento.

Per fare una previsione sul movimento dei prezzi, il trader può farlo in due modi: con l’analisi tecnica e con l’analisi fondamentale.

L’analisi tecnica è lo studio fatto osservando i grafici. La teoria dell’analisi tecnica è che il movimento passato possa ripersi in futuro.
L’analisi fondamentale è invece collegata agli accadimenti economici (e non solo) che ci sono in un dato paese o in un’area economica.

Per i principianti la scelta tra analisi tecnica e fondamentale è ha favore della prima, essendo essa più immediata e di facile comprensione anche per chi è alle prime armi. L’analisi fondamentale comporta tutto uno studio di approccio al mercato tale da essere difficile e non conveniente per il trader principiante.

Detto questo, vediamo nel dettaglio i tre migliori indicatori forex più utilizzati.

Bande di Bollinger

E’ l’indicatore per eccellenza, perché di facile intuizione ed utilizzo. Il suo obbiettivo è di prevedere se il prezzi si alzano o si abbassano attraverso tre curve di tendenza.

Quando i prezzi “sforano” le Bande di Bollinger, siamo in una situazione di ipercomprato o di ipervenduto e questa situazione può essere sfruttata dal trader a proprio vantaggio.

Le Bande di Bollinger in combinazione il MACD o RSI, si rivelano di grande precisione.

MACD

Il MACD è uno degli indicatori Forex più usati nell’analisi tecnica.

Si basa sull’uso di tre differenti medie mobili esponenziali. Sullo schermo della propria piattaforma di Forex si vedranno solo due linee, ma questo non deve preoccupare, poiché la terza è semplicemente una differenza tra le due.

Di default la durata delle due medie mobili principali è 12 e 26 periodi precedenti, ma può essere cambiata nelle impostazioni di questo indicatore.

Il momento in cui occorre agire è quello in cui le due medie mobili si incrociano tra di loro.

RSI

L’RSI è un altro indicatore utilizzato per trovare i momenti in cui una data coppia di valute si trova in ipercomprato o in ipervenduto.

A differenza del MACD, questo indicatore si basa su una sola linea, che assume un valore da 0 a 100.

In sostanza, dobbiamo attendere il momento in cui tale line si trova al di sotto di 30 o al di sopra di 70, dove nel primo caso siamo in una situazione di ipervenduto mentre nel secondo caso siamo in una fase di ipercomprato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *